Aggiornamenti sulla scuola e il sindacato a cura di Flavio Filini

Se volete essere informati sugli aggiornamenti di questa pagina mandate una mail a: flavio@filini.org
Torna alla pagina principale del sito

Il sito della Gilda degli insegnanti di Verona (www.gildaverona.it)












13 agosto 2012


Assunzioni a tempo indeterminato del personale docente ed educativo: calendario convocazioni

1531 i docenti che saranno assunti in ruolo in Veneto.

Indicazioni operative da attuare entro il 27 agosto 2012.

Nota DG del 10 agosto 2012 pdf - C.M. 6103 del 10 agosto 2012 zip – D.M. n. 74 del 10 agosto 2012 zip -

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/16519



"Calendario delle operazioni di assunzione a tempo indeterminato del personale docente ed educativo dalle graduatorie dei concorsi ordinari.

Tenuto conto che le nomine da effettuare utilizzando le graduatorie non esaurite dei concorsi ordinari a valenza regionale (e provinciale) devono precedere quelle da disporre mediante scorrimento delle graduatorie provinciali ad esaurimento, si indica la seguente data per l’effettuazione delle sottoindicate operazioni relative ai predetti concorsi:

27 agosto 2012

Ufficio Scolastico regionale: Scuola secondaria di 2° grado: classi di concorso
A019, A057

Ufficio Scolastico territoriale di Belluno: Scuola secondaria, ambito disciplinare n. 1
classe di concorso A025

Ufficio Scolastico territoriale di Padova: Scuola secondaria di 2° grado:
classe di concorso A037

Ufficio Scolastico territoriale di Verona: Scuola secondaria: classi di concorso A345, A346 (Lingua Inglese 1° e 2° grado), A545 (Lingua tedesca 1° grado)

Ufficio Scolastico territoriale di Venezia: Scuola dell’infanzia Sostegno scuola dell’infanzia (elenchi aggiuntivi concorso ordinario), Personale educativo

***

graduatorie dei concorsi ordinari su base regionale, che si sono esaurite nel corso delle operazioni di assunzione effettuate nei decorsi anni scolastici.
I relativi posti dei nuovi contingenti vanno pertanto tutti attribuiti agli aspiranti inclusi nelle graduatorie ad esaurimento:
- Scuola primaria;
- Scuola secondaria, relativamente alle seguenti classi di concorso:

A001 Aerotecnica
A007 Arte della Fotografia e della Grafica Pubblicitaria
A013 Chimica
A020 Discipline Meccaniche e Tecnologia
A028 Educazione Artistica
A034 Elettronica
A035 Elettrotecnica e Applicazioni
A036 Filosofia,Psicologia, Scienze dell’educazione
A038 Fisica
A042 Informatica
A043 Italiano, Storia, Ed.Civica e Geografia Scuola Media
A047 Matematica
A049 Matematica e Fisica
A050 Materie Letterarie Istituti Di 2° Grado
A051 Materie Letterarie e Latino Licei ...
A052 Materie Letterarie, Latino e Greco nei Licei Classici
A055 Navigazione Aerea
A059 Scienze Matematiche Scuola Media
A060 Scienze Naturali Chimica e Geografia
A070 Tecnologie Tessili
A071 Tecnologie e Disegno Tecnico
A072 Topografia Generale
A445 Lingua Straniera (Spagnolo)
A446 Lingua e Civiltà Straniera (Spagnolo)
[...]

Ogni Ufficio Territoriale pubblicherà all’albo e sul sito internet l’elenco delle predette sedi disponibili, indicando se trattasi di posto vacante fino al 31 agosto o disponibile fino al 30 giugno, mentre gli Uffici territoriali incaricati di effettuare le nomine per tutta la regione pubblicheranno sui rispettivi siti i posti liberi di tutte le province.
Gli Uffici Scolastici Territoriali competenti all’effettuazione delle nomine, dopo aver ricevuto i dati relativi al numero di posti da coprire, spediranno a mezzo telegramma o r.a.r. le convocazioni nominative per un numero di candidati superiore alle disponibilità e idoneo alla copertura dell’intero contingente da destinare ai concorsi ordinari.
Per i candidati da convocare, collocati in graduatoria in posizione non utile rispetto al numero di assunzioni da disporre, si avrà cura di precisare che si tratta di convocazione per un’eventuale proposta di assunzione a tempo indeterminato, subordinata alla non accettazione dei candidati che precedono in graduatoria.

[...]

Modalità convocazione aspiranti
In merito alla nuova modalità di convocazione degli aspiranti, illustrata nella nota del MIUR n. 5838 del 31.7.2012, che prevede l’utilizzo della posta elettronica certificata (PEC), le SS.LL. valuteranno, per quanto possibile, di fare ricorso a tale modalità, purchè via sia la certezza del ricevimento, da parte degli aspiranti, della convocazione.
Nel caso in cui il personale interessato non sia provvisto di PEC, gli uffici adotteranno le tradizionali modalità di convocazione, come precisato nella nota del MIUR prot. n. 5909 del 2 agosto 2012.






Il provvedimento amministrativo intervenuto dopo la scadenza dei termini

di conclusione del procedimento amministrativo (quando non opera il silenzio - assenso e il silenzio – rigetto)

Dott. Claudio Silvis

http://www.filodiritto.com/index.php?azione=visualizza&iddoc=2823




La regione Veneto contro le immissioni in ruolo

La regione Veneto non approva immissioni statali nella scuola d’infanzia a discapito delle paritarie


Regione Veneto – L’Assessore regionale ai servizi sociali Remo Sernagiotto sollecita un incontro al Ministro per l’Istruzione Francesco Profumo per “affrontare in modo congiunto la problematica delle scuole dell’infanzia non statali del Veneto”.

Nella lettera inviata stamani al Ministro, Sernagiotto scrive: “Apprendo dai giornali che sono in fase di assegnazione un numero consistente di insegnanti alle scuole, anche a quelle dell’infanzia statali. Mi sembra una scelta che non va verso una buona amministrazione e produce ingiustizia sociale. Come Lei ben conosce – prosegue l’Assessore veneto – la realtà del Veneto si discosta da quella delle altre regioni, in quanto nel nostro territorio le scuole dell’infanzia paritarie sono il 68% del totale di queste scuole. Tantissime di esse sono presenti in modo esclusivo nei nostri comuni. La congiuntura economica, aggravatasi nell’ultimo periodo, rischia di portare alla chiusura di moltissime scuole paritarie con conseguenze preoccupanti per le famiglie, già aggravate da ulteriori difficoltà economiche. L’incentivare le risorse delle scuole per l’infanzia statali con queste nuove assegnazioni (dove il costo bambino è pari a più del doppio delle paritarie), pur comprendendone la necessità, continua a creare disagio nella comunità Veneta. Le chiedo pertanto – conclude Sernagiotto – un confronto per illustrarle la situazione contingente e le soluzioni possibili”.

http://www.orizzontescuola.it/node/25349




GILDA NEWS 13 AGOSTO 2012

http://www.youtube.com/watch?v=q4AyjHxHi4E&feature=player_embedded




Contratto Integrativo Regionale organico dei DSGA

Contratto Collettivo Integrativo Regionale del Veneto concernente i criteri per la definizione dell'organico dei DSGA e per la copertura dei posti vacanti e disponibili.

http://www.gildavenezia.it/contratti/2012/CIR-dsga2012.pdf




NESSUN OBBLIGO DI SERVIZIO PER I PRECARI NEGLI ESAMI PER IL RECUPERO DEL DEBITO FORMATIVO

Dalla Gilda di Vicenza:

http://www.gildavenezia.it/precari/precaridoc/2012/nessun_obbligo.pdf




Tutti i posti regione per regione per Laurea Scienze della Formazione Primaria.

Veneto - Padova: 300

http://www.gildavenezia.it/precari/precaridoc/2012/Posti_Scienze-Formazione.pdf




Alunni disabili: criteri e procedure che portano dalla certificazione al Piano Educativo Individualizzato

Rilievo giuridico del Piano Educativo Individualizzato: una sentenza del TAR Toscana stabilisce che le ore di sostegno indicate in esso non possono essere ridotte

Tina Naccarato da Disabili.com, 9.8.2012

http://www.gildavenezia.it/docs/Archivio/2012/ago2012/criteri-pei.htm







10 agosto 2012

Assunzioni in ruolo: emanato il decreto

Pubblicate le istruzioni operative, correzioni alle tabelle di ripartizione del contingente

venerdì 10 agosto 2012


E´ stato pubblicato il
DM n. 74 del 10 agosto 2012 con il quale è stato assegnato  il di 21.112 unità di personale docente ed educativo  da autorizzare ai fini della stipula dei contratti a tempo indeterminato per l´ anno scolastico 2012/2013.  Con la circolare n. 6103 sono state diffuse anche le istruzioni operative.

Alla circolare è allegata una nuova tabella di ripartizione per provincia ed ordine di scuola che differisce da quella già pubblicata per alcune correzioni apportate sull´organico.

Rimane confermata la tabella di ripartizione per le classi di concorso della scuola secondaria.

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=2280 con il decreto e le istruzioni.

Lo speciale assunzioni sul sito della FGU:

http://www.gilda-unams.it/Federazione/home/67-speciale-immissioni-ruolo-2011/1138-speciale-immissioni-in-ruolo-2012.html

Decreto e tabella sul sito del Miur: http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/2ad7db3b-0744-4702-aedd-e5a12c881d12/dm74_12.zip

Bene le 21 mila immissioni in ruolo, frutto delle intese sindacali

Il coordinatore nazionale Rino Di Meglio commenta con soddisfazione quanto annunciato dal ministro Profumo a margine di una conferenza al Miur


martedì 7 agosto 2012

"Finalmente una boccata di ossigeno per tanti colleghi precari che da anni erano in attesa di stabilizzazione".


Il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta con soddisfazione le 21mila immissioni in ruolo annunciate oggi dal ministero dell´Istruzione durante un incontro con i sindacati della scuola.

"Queste assunzioni
- ricorda Di Meglio - sono il frutto dell´accordo triennale che abbiamo firmato l´anno scorso con il governo e che prevedeva le immissioni in ruolo degli insegnanti per un triennio su tutti i posti vacanti in organico di diritto. Un´intesa - sottolinea il coordinatore nazionale della Gilda - che è stata rispettata e che rappresenta un importante risultato in un momento economico molto difficile in cui si profilano ulteriori riduzioni di personale nel pubblico impiego".


Roma, 07 agosto 2012

Ufficio stampa Gilda degli insegnanti

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=2276





Spending review: a pagare sono sempre i docenti

Il provvedimento appena licenziato in maniera definitiva dalla Camera riconferma tutte le norme che penalizzano l´istruzione e i docenti



martedì 7 agosto 2012

"Nonostante siano stati reintrodotti i fondi per l´università e la ricerca, la spending review riconferma tutte le norme che penalizzano l´istruzione e i docenti".


Pollice verso della Gilda degli Insegnanti sul provvedimento appena licenziato in maniera definitiva dalla Camera.

Il sindacato guidato da Rino Di Meglio ribadisce il suo giudizio negativo già espresso subito dopo l´emanazione del decreto.Secondo il coordinatore nazionale la riduzione della spesa colpisce sempre i docenti: "Gli insegnanti inidonei vengono trasferiti obbligatoriamente al ruolo di Ata e quelli in esubero utilizzati per le supplenze senza rispettarne la classe di concorso. Inoltre - aggiunge Di Meglio - ai precari è negato il diritto al pagamento delle ferie non godute, il contingente estero subisce un notevole taglio e aumenta il carico di lavoro a causa dell´introduzione del registro elettronico".

Inascoltate, dunque, le richieste avanzate dalla Gilda che aveva proposto al Parlamento di modificare la parte del decreto relativa ai docenti già tartassati dai tagli degli anni precedenti (oltre il 5,5% sul totale della spesa per l´istruzione, corrispondente a circa 130.000 posti).

"La Fgu non si arrende - conclude Di Meglio - e continuerà a battersi per difendere la scuola pubblica statale e per valorizzare la funzione docente".

Roma, 07 agosto 2012

Ufficio stampa Gilda degli insegnanti

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=2275




Funzione pubblica: le ferie non godute vanno pagate

Salve tutte quelle situazioni maturate entro il 6 luglio 2012, il divieto di monetizzazione non può essere retroattivo


giovedì 9 agosto 2012

A differenza del parere dei
Ministeri Istruzione ed Economia, che hanno disposto per i dipendenti pubblici la sospensione del pagamento delle ferie non godute, il Dipartimento della Funzione Pubblica con il parere 32937 del 6 agosto scorso ha chiarito che spetta il pagamento delle ferie maturate entro il 6 luglio, data di entrata in vigore del D.L. 95/2012 sulla revisione della spesa pubblica.

Anche l´INPS con il messaggio (valido solo per i propri dipendenti) n. 12486 del 26 luglio 2012 era intervenuto per precisare che la monetizzazione delle ferie va corrisposta ai dipendenti cessati entro il 6 luglio.

L´interpretazione è corretta e risponde a quanto da noi sostenuto e rappresentato dinanzi alle massime istituzioni.

Il comma 8 dell´art.5 del D.L. 95/2012 ha chiaramente disposto infatti che "..Eventuali disposizioni normative e contrattuali più favorevoli cessano di trovare applicazione a decorrere dall´entrata in vigore del presente decreto..".

Poiché il decreto è stato pubblicato su Gazzetta Ufficiale n.156 del 6.07.2012, nei confronti del personale cessato entro e non oltre il 6.07.12 trova applicazione la previgente normativa: per il comparto scuola gli artt. 13 e 19, co. 2 del CCNL.

L´omessa retribuzione delle ferie, riposi e permessi non goduti, da parte di tutto il personale della scuola, è da ritenersi pertanto illegittima.

In attesa che il Miur emani urgenti disposizioni in merito, per le quali non cesseremo di continuare ad effettuare il dovuto pressing, abbiamo predisposto ad uso dei colleghi a tempo determinato un modello di diffida per richiedere ai dirigenti delle istituzioni scolastiche la liquidazione delle ferie maturate e non godute.

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=2278




Ricorso scatti di anzianità dei docenti precari: importante vittoria

Dopo la sentenza della Cassazione il Tribunale di Venezia accoglie in pieno le richieste della Gilda degli insegnanti



giovedì 9 agosto 2012

Si è conclusa la prima fase dell´azione legale relativa ai primi ricorsi proposti per il riconoscimento degli scatti di anzianità di fronte al Tribunale del Lavoro di Venezia.


Il 7 agosto 2012 il Giudice del Lavoro dott. Luigi Perina, Presidente della Sezione Lavoro di Venezia, con le Sentenze n. 890 RG 2841/2011, 891 RG 2838/2011, 892 RG 2839/2011, 893 RG 2843/2011, e 894/2012, RG 2842/2011 ha accolto le tesi dell´Avvocato Alberto Checchetto dello studio legale Olivetti - Scopinich e patrocinate dalla Gilda degli insegnanti di Venezia.

Il Giudice ha riconosciuto il diritto dei ricorrenti al riconoscimento all´anzianità dei servizi pre-ruolo, alla relativa progressione di carriera ed ha condannato il Miur a collocare i docenti al livello stipendiale corrispondente all´anzianità di servizio maturato nonché al pagamento delle differenze stipendiali previste dal CCNL scuola.

Dopo questa sentenza il Ministero dovrà provvedere al pagamento degli interessi legali.

Si tratta di un´importantissima vittoria in quanto costituisce la prima sentenza dopo quella della Cassazione n. 10127 del 2012 che, lo scorso 20 giugno, aveva stabilito la legittimità della reiterazione dei contratti di supplenza, peraltro in palese contrasto con la relativa normativa europea. Il Giudice Perina ha riconosciuto l´estraneità della sentenza della Cassazione in merito al riconoscimento dei servizi pre-ruolo ed ha finalmente sgombrato il campo da tanti dubbi e pregiudizi sollevati da quella sentenza.

Ora bisognerà attendere 60 giorni per conoscere le motivazioni del Giudice.

Nel frattempo pendono gli ulteriori ricorsi che troveranno in queste prime pronunce dei precedenti importanti.


Venezia, 8 agosto 2012
Gilda degli insegnanti di Venezia
Federazione Gilda-Unams

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=2279




Concorso Dirigenti scolastici – Convocazione per assunzione e assegnazione sede

Avviso dg del 10 agosto 2012.

Convocati da n. 1 a n. 114 - 23 agosto 2012

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/16514





Bandi di selezione tutor TFA

nota dg del 9 agosto 2012 pdf -

bando e informazioni: Unipd, Unive e Univr -

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/16510





Istituti Professionali e istituti Tecnici – Inviate alla Corte dei Conti le Direttive Miur 69 e 70 del 1 agosto 2012

Le direttive riguardano:

Linee Guida per i percorsi degli istituti professionali relativi alle ulteriori articolazioni delle aree di indirizzo (opzioni) avviso Miur e allegati

Linee Guida per i percorsi degli istituti tecnici relativi alle ulteriori articolazioni delle aree di indirizzo (opzioni) avviso Miur e allegati

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/16506




Precari: deleghe e calendario convocazioni

L'UST di Verona ha pubblicato la nota e il modello delega relativa alla convocazione del personale docente di ogni ordine e grado e del personale educativo.

"Si comunica che il calendario per la stipula dei contratti a tempo indeterminato e determinato con i dettagli relativi alla data delle convocazioni delle graduatorie convocate e del numero dei posti disponibili sarà pubblicato prevedibilmente a partire dal 20 agosto p.v., non appena conclusi gli adempimenti previsti dalle vigenti norme di Legge.

Si ricorda che gli aspiranti convocati possono farsi rappresentare per delega, come da modello allegato,da persona di propria fiducia, ovvero possono delegare il Dirigente dell’Ufficio Scolastico n. XII di Verona.

In ogni caso la delega deve pervenire, PENA LA SUA NULLITA’, almeno tre giorni prima della data di convocazione, unitamente a copia del documento di identità del delegante, esclusivamente tramite fax al n° 045 8303140 (anche nel caso che le operazioni siano state delegate a scuola Polo in altra sede)"

http://www.istruzioneverona.it/?p=12977



GAE definitive fascia aggiuntiva alla III – 2012/14

Alla pagina Graduatorie del sito dell'UST di Verona, sono state pubblicate le graduatorie ad esaurimento definitive della fascia aggiuntiva alla III, valide per il biennio 2012/2014.

http://www.istruzioneverona.it/?page_id=8130



ATA – Trasferimenti e passaggi a.s. 2012/2013

Alla pagina Trasferimenti del sito dell'UST di Verona sono stati pubblicati i movimenti del Personale ATA per l’anno scolastico 2012/2013.

http://www.istruzioneverona.it/?page_id=355



Precari: riserva posti inserimento a pettine

L'UST di Verona ha pubblicatyo il decreto, prot. n. 5507 C.07.c del 2 agosto 2012, con cui vengono riservati alcuni posti per supplenze "fino all'avente diritto" in attesa della definizione del contenzioso per inserimenti "a pettine" nelle graduatorie ad esaurimento.

http://www.istruzioneverona.it/?p=12939



Pubblicato il decreto sulle modalità di conferimento delle supplenze all’estero

Le modalità, con il Decreto ministeriale, per il conferimento delle supplenze all’estero, che dovevano essere pubblicate per fine giugno, sono apparse col ritardo di oltre un mese.

Nel Decreto sono regolamentate le procedure, le incompatibilità, le sanzioni, e le regole da rispettare in rapporto alle supplenze in Italia.

http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=38660&action=view



Cenni sul mobbing

Avv. Salvatore Magra

http://www.filodiritto.com/index.php?azione=visualizza&iddoc=2821



GILDANEWS 8 AGOSTO 2012

http://www.youtube.com/watch?v=BCXfDnaJ7S8&feature=youtu.be



Cassazione: è ingiuria rivolgersi a qualcuno dicendo "non hai le palle"

http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_12284.asp



Precari: centri formazione professionale Provincia di Verona

Selezione pubblica per soli titoli ai fini della formazione di graduatorie da utilizzare per l’assunzione a tempo determinato di personale docente presso i centri di formazione professionale della Provincia di Verona, per l’anno formativo 2012/2013.

Presentazione domanda entro le ore 12.00 del 5 settembre 2012

http://portale.provincia.vr.it/avvisi/selezione-pubblica-per-soli-titoli-ai-fini-della-formazione-di-graduatorie-da-utilizzare-per-l2019assunzione-a-tempo-determinato-di-personale-docente-presso-i-centri-di-formazione-professionale-della-provincia-di-verona-per-l2019anno-formativo-2012-2013



Programma Obiettivo per l’incremento e la qualificazione dell’occupazione femminile 2012

Nella sezione Pubblicità Legale del sito istituzionale del Ministero del lavoro - al numero di repertorio 41/2012 - è stato pubblicato il “Programma-obiettivo per l’incremento e la qualificazione della occupazione femminile, per la creazione, lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili, per la creazione di progetti integrati di rete” per l’anno 2012.

Le domande di ammissione a finanziamento per la realizzazione di progetti di azioni positive possono essere presentate dal 1° ottobre al 30 novembre 2012 secondo la modulistica allegata al decreto interministeriale 15 marzo 2001.


Programma Obiettivo 2012 (formato .pdf 372,75 Kb)

http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/Notizie/20120808_ProgrammaObiettivo.htm






4 agosto 2012

Assunzioni in ruolo: la Pec non è modalità esclusiva

Il Miur precisa che sono confermate comunque le modalità tradizionali di di convocazione


E´ di ieri la
nota prot. n. 5838, con la quale il Miur comunicava la modalità di convocazione, tramite Pec, del personale interessato alla stipula dei contratti a tempo indeterminato per l´a.s. 2012-2013.

Con la nota prot. n. 5909 odierna, il ministero Miur precisa che l´utilizzo di tale modalità (invio della convocazione all´indirizzo di posta elettronica certificata dell´interessato) è sicuramente auspicabile ma non può considerarsi esclusivo.

Di conseguenza, nel caso si verificasse che il personale interessato non fosse provvisto di PEC, gli uffici dovranno adottare le modalità tradizionali di convocazione.

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=2270

Immissioni in ruolo: le nomine si fanno via PEC

I docenti in posizione utile dovranno richiederne l´attivazione e comunicare l´indirizzo entro il 20 agosto 2012

Con la nota n. 5838 del 31 luglio 2012, il Miur stabilisce nuove indicazioni operative per le immissioni in ruolo.

In attesa della definizione delle aliquote dei posti da destinare alle nomine sulle singole tipologie di posto, il personale presumibilmente in attesa di nomina dovrà dotarsi di casella di posta elettronica certificata. Può essere utilizzata la casella di postacertificat@ gratuita e finalizzata al colloquio fra cittadini e Pubblica Amministrazione. Tale casella può essere richiesta accedendo al sito https://www.postacertificata.gov.it/home/index.dot.
Il nome della casella di posta elettronica certificata dovrà essere successivamente comunicato attraverso il sito delle istanze on line, utilizzando l´apposita funzione disponibile al percorso: "Gestione Utenza - Gestione Indirizzo di Posta Certificata".

Dopo avere inserito il proprio indirizzo PEC e nel caso in cui esso non sia del tipo postacertificat@, tale casella va validata utilizzando la funzione "Gestione Utenza - Validazione Indirizzo di Posta Certificata" secondo le istruzioni ricevute con apposita comunicazione nella casella PEC indicata. Solo dopo tale operazione l´indirizzo PEC può essere correttamente utilizzato dalle applicazioni di convocazione.

L´operazione dovrà essere necessariamente effettuata entro il 20 agosto. Dal giorno successivo, infatti, sarà possibile per gli uffici competenti iniziare ad inviare le e-mail di convocazione agli utenti.

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=2269



Sistema nazionale di valutazione, presentata la bozza dello schema di regolamento

Poteri inappellabili all´Invalsi che sembrano non utili ad un effettivo miglioramento dell´offerta formativa


Nel corso dell´incontro al Miur del 2 agosto è stata presentata alle OO.SS. dalla direttrice dr. Stellacci la
bozza dello "Schema di regolamento sul sistema nazionale di valutazione in materia di istruzione e formazione", che definisce il Sistema nazionale di valutazione (SNV) e opera all´interno della direttiva (per gli obiettivi da perseguire) che sarà emanata dal ministro.

Il coordinamento istituzionale del sistema è affidato all´Invalsi (Invalsi, Indire, Ispettori) e serve a definire i protocolli valutativi e i programmi delle visite alle scuole.
All´art. 2 si definiscono i compiti dell´Invalsi, dell´Indire e del corpo ispettivo. Ma il centro del provvedimento è l´art. 6 che norma il procedimento della valutazione: infatti è in corso la raccolta dei dati delle scuole e costituirà a settembre una banca dati che verrà restituita alle scuole. Con questi dati, e altri raccolti autonomamente dalle scuole, ogni istituzione scolastica elaborerà un rapporto di autovalutazione secondo un format predisposto dall´Invalsi, al quale seguirà un piano di miglioramento.
Il rapporto e il piano di miglioramento dovranno essere inviati all´Invalsi (all´USR per obiettivi Ds) che dovrà stabilire quali sono le scuole in difficoltà (si calcola circa 400 all´anno) che saranno visitate dai nuclei di valutazione (un ispettore e due esperti selezionati tra quelli inseriti in un apposito albo) sulla base di protocolli definiti, fornendo un aiuto nella ridefinizione e attuazione del piano di miglioramento. Anche le scuole che non sono in difficoltà potranno essere visitate dal nucleo di valutazione, sorteggiate a campione. Il piano viene reso pubblico (rendicontazione sociale: trasparenza e condivisione con territorio).

La FGU-Gilda ha apprezzato che l´amministrazione abbia presentato il Regolamento alle OOSS, ma si è riservata di fornire gli adeguati rilievi dopo aver letto attentamente il testo.

In linea generale si osserva che il testo non presenta obiettivi e finalità sanzionatorie né un sistema di premialità, ma si rimane fortemente critici rispetto alle scelte politiche in tema di valutazione fatte dal Governo. 

In particolare per la parte tecnica preoccupa il meccanismo che rischia di diventare un ulteriore aggravio di lavoro burocratico per chi insegna (compilare tante carte per giustificare il processo), togliendo tempo e spazio all´attività professionale principale degli insegnanti: cioè insegnare, appunto. 

Preoccupa, sempre ad una prima impressione, il ruolo dell´Invalsi, le cui prerogative sono ampliate notevolmente. L´art. 3 del regolamento affidata infatti all´Invalsi i poteri di proporre i protocolli di valutazione e i programmi delle visite alle istituzioni scolastiche da parte dei costituendi "nuclei di valutazione", di definire gli indicatori di efficacia e di efficienza per identificare le scuole in crisi e gli indicatori per la valutazione dei dirigenti e di redigere un rapporto periodico sul sistema scolastico e formativo.
Inoltre, anche l´autovalutazione delle scuole dovrà seguire il quadro di riferimento predisposto dall´Invalsi (art. 6). In questo modo, valutazione esterna ed interna si uniformano, annullando ogni possibilità di confronto dialogico tra la situazioni e invadendo l´ambito della libertà d´insegnamento.
Diversa e più articolata la funzione dell´ Indire che interviene a supporto dei piani di miglioramento, adottati autonomamente dalle singole scuole (art.4).

Dunque, poteri inappellabili all´Invalsi che sembrano non utili ad un effettivo miglioramento dell´offerta formativa (es. mancano tutti gli indicatori di efficacia e efficienza, mancano i parametri sui quali si valutano le scuole), ma funzionali ad un irrigidimento e ad una conformistico adeguamento a criteri e modelli definiti da un organismo tecnico e non politico.

Sul tema ci riserviamo comunque un´analisi più approfondita, non senza continuare a rilevare che si ritiene impossibile l´attuazione del sistema nazionale di valutazione a costo zero, cioè senza risorse.

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=2272



Istruzione per adulti, in arrivo il regolamento

Il 23 agosto prevista la seconda lettura al Consiglio dei ministri

Durante l´incontro tra il Miur e le OOSS  del 2 agosto, il Direttore dell´istruzione tecnica e professionale, dott. Murano, ha illustrato lo
Schema di regolamento "Norme generali per la ridefinizione dell´assetto organizzativo didattico dei Centri d´istruzione per gli adulti, ivi compresi i corsi serali" che sarà il 23 agosto in seconda lettura al Consiglio dei ministri, dopo un lungo iter iniziato nel 2009.

Il Regolamento distingue i centri provinciali di istruzione degli adulti, i corsi di alfabetizzazione in lingua italiana e i corsi serali degli istituti superiori. Dopo l´approvazione del Regolamento sarà costituito un gruppo di lavoro operativo (al quale invitare anche il MEF) per la stesura delle linee guida da utilizzare nell´anno scolastico 2013/2014, che dovranno sostanziare le norme del regolamento, ad es. su: accoglienza, ore non in presenza, riconoscimento delle attività svolte, ecc. Sarebbe importante riuscire nell´anno scolastico 2012/13 ad avviare alcuni progetti sperimentali per verificare l´operatività del Regolamento.

La FGU-Gilda ritiene un passo avanti l´approvazione del Regolamento, meglio avere un testo di riferimento che il nulla che c´è stato fino ad ora, ma esprime preoccupazione per la totale mancanza di investimenti in risorse umane ed economiche a sostegno dell´attuazione del Regolamento (le stesse preoccupazioni le esprime per il fatto che alcune prefetture non hanno ancora pagato i corsi di alfabetizzazione già effettuati).

Esprime dubbi sull´impianto del Regolamento, in particolare nota che l´educazione degli adulti è il "tallone d´Achille" dell´istruzione italiana rispetto agli obiettivi di Lisbona e ritiene vi sia ancora una forte discrasia tra mercato del lavoro e Regolamento (vedi legge Fornero). La promozione dell´educazione degli adulti è strettamente legata al contesto economico e necessità di una programmazione per reti territoriali (es. riconversione del titolo di studio per lavoratori disoccupati).

La FGU-Gilda ritiene possibile recuperare su questi temi lavorando per le linee guida. La sperimentazione è sicuramente utile, ma deve essere contrattata con le OOSS ed equamente distribuita su tutto il territorio nazionale

http://www.gildains.it/news/dettaglio.asp?idcat=0&plug=motore&area=news&id=2271



Mobilità - Personale della Scuola - inidonei

Mobilità del personale docente inidoneo transitato nei ruoli A.T.A. (ex lege n. 111/2011) - a.s. 2012/2013 - CCNI del 31 luglio 2012: integrazione al CCNI 29 febbraio 2012, art. 5

(Nota prot.n. 5925 del 3 agosto 2012)

http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot5925_12



Elezioni degli Organi Collegiali

Indicazioni per le elezioni degli organi collegiali a livello di istituzione scolastica - a.s. 2012/2013

(C.M. n.73 del 2 agosto 2012)

http://www.istruzione.it/web/istruzione/cm73_12



Calendario delle festività e degli esami e Calendari Regionali

Calendario delle festività e degli esami per l’anno scolastico 2012/2013 e Calendari Regionali

(O.M. n. 68 del 1 agosto 2012)

http://www.istruzione.it/web/istruzione/om68_12




Raggruppamento istituzioni scolastiche in fasce – Graduatoria 2012-2013

Trasmissione della nuova graduatoria regionale in applicazione del CIR per il personale dell’area V della dirigenza scolastica. La graduatoria resterà in vigore dal 1° settembre 2012 al 31 agosto 2013

Nota dg del 31 luglio 2012 pdf - grauatoria pdf - graduatoria per provincia pdf -

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/16482


Dirigenti scolastici – Conferme, conferimenti, mutamenti di incarico e mobilità interregionale *** Integrazioni

Decreto dg del 24 luglio 2012 pdf - allegati zip -

*** Integrazione: Decreto dg del 27 luglio 2012 pdf -

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/16378




Esami di Stato conclusivi del II ciclo in Veneto 2011/12 – Esiti

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/16450




Disponibilità relativa a posti e ore d’insegnamento di discipline musicali

Licei Musicali – organico di fatto 2012-13

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/16443




Art. 9 CCNL Comparto Scuola – Misure incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio … Ripartizione finanziamenti

Esito finale della procedura per la quantificazione delle risorse finanziarie spettanti alle singole Istituzioni scolastiche

Nota dg del 31 luglio 2012 pdf - tabelle allegate xls

http://www.istruzioneveneto.it/wpusr/archives/16439




VENETO. Scuola secondaria di 2 grado. Le disponibilità e gli esuberi per classe di concorso e provincia.

http://www.gildavenezia.it/organici/2012/disponibilita-esuberi_2grado-Veneto.pdf




Riproporzionamento permessi L. n. 104/1992.

Nella risposta del Ministero del lavoro ad un interpello si legge:

"Nelle ipotesi in cui il dipendente, nel corso del mese, fruisca di altri permessi quali ad esempio permesso sindacale, maternità, malattia ecc., non è possibile ritenere giustificato un riproporzionamento del diritto ai permessi ex L. n. 104, in quanto trattasi comunque di assenze “giustificate”, riconosciute per legge come diritti spettanti al lavoratore. L’intento di garantire alla persona con disabilità grave una assistenza morale e materiale adeguata, anche attraverso la fruizione, da parte di colui che la assiste, dei permessi mensili di cui all’art. 33, della L. n. 104/1992, non sembra possa subire infatti una menomazione a causa della fruizione di istituti aventi funzione, natura e caratteri diversi.
Il principio sopra enunciato ha trovato, peraltro, conferma nella risposta ad interpello n. 21/2011 – riferita alla problematica relativa al riproporzionamento dei permessi indicati in oggetto in base ai giorni di ferie usufruite nel medesimo mese – proprio in virtù della diversa ratio sottesa agli istituti delle ferie e ai permessi di cui al citato art. 33
"

Il testo completo:

www.lavoro.gov.it/NR/rdonlyres/0223C7DA-EC38-467B-ACAA-4A6ED2B07BF3/0/222012.pdf




Matt Mills: Image recognition that triggers augmented reality

http://www.ted.com/talks/matt_mills_image_recognition_that_triggers_augmented_reality.html



Open culture -  500 Free Online Courses from Top Universities

http://www.openculture.com/freeonlinecourses

Daphne Koller: What we're learning from online education

http://www.ted.com/talks/daphne_koller_what_we_re_learning_from_online_education.html








Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009


I materiali che rendo disponibili in rete, salvo diversa indicazione, si intendono pubblicati con licenza Creative commons per i testi e LGPL per il software (qui trovate una traduzione italiana non ufficiale)

Creative Commons License
This opera by Flavio Filini is licensed under a Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.